Passa ai contenuti principali

Torneremo presto a viaggiare ... l'At"Terra"ggio è vicino

Accogliervi ancora e ancora, perché è quello che più ci piace. Presto ci rincontreremo, ne siamo certi. Come la Primavera alle porte, cerchiamo di intravedere un raggio di sole in mezzo a questa tempesta! 


Mai come quest'anno abbiamo bisogno di rinascere. Il cambio di stagione insieme ai suoi profumi e colori, fanno crescere in noi un desiderio di rinnovamento.

Tuttavia, è un dato di fatto ed è ben chiaro che siamo tutti chiamati a dare un concreto contributo per salvare l'ambiente. Abbiamo capito di avere bisogno di vivere ritmi più sani, coerenti con i "buoni propositi" fissati ad inizio anno. 

Nonostante la stanchezza accumulata, guardiamo con fiducia al futuro, attraverso viaggi consapevoli. Teniamo sempre a mente le nostre priorità, specialmente in un momento come questo, dove tutto sembra essersi fermato o quasi. 

Diventiamo insieme, protagonisti di un concreto cambiamento
Prendiamo spunto da quello che ci insegna la Terra, dalla natura intorno a noi, come modello di resilienza, per rimanere uniti e collegati. Perché la vera vicinanza è articolata da valori e principi condivisi. La natura ci unisce perché è ovunque e non tradisce mai. Vi invitiamo quindi, a viaggiare secondo Natura

Curiosi di sapere come fare parte di questo "abbraccio collettivo"?

In questo momento, ottimizzate il vostro tempo per immaginare, pianificare... e rendere l'attesa più bella, regalandovi cosi momenti di benessere. 
Abbiamo bisogno di liberarci del superfluo. Comprendere ciò che è importante per noi, e ritrovare l'essenza della vita, insieme alle sue vere emozioni. 
Avvicinatevi al viaggio con una filosofia "minimal". Con questo approccio ricco di sensi, riuscirete a liberarvi dagli eccessi del quotidiano per accogliere il dono che la natura ci fa.
Forse siete inconsapevolmente attori dell' Undertourism, e se vi rispecchiate in questa piccola descrizione state già attuando buone pratiche sostenibili. Perché scegliete di viaggiare con la necessità di Pace e Natura. 
Il fascino del territorio Italiano ci offre tante opportunità locali, poco affollate. Siamo circondati da bellezze che spesso si trovano vicino a noi e che purtroppo conosciamo meno.

------ " scegli la prossimità, la vacanza giusta per te" -----

Laghi, montagne, mare o ancora città d'arte sono alla portata di tutti. Quanto è bello nutrirsi di cultura (e quanto ci manca particolarmente quest'anno), scoprire sentieri montani con paesaggi mozzafiato impareggiabili; o ancora partecipare ad attività sportive in tutte le stagioni, godere di magnifici siti Unesco. La natura diventa cosi il ritmo da adottare.

Si può viaggiare connessi da ideali sociali, etici ed ambientali.

Intraprendete il viaggio in bici, a piedi o ancora in auto elettrica, e lasciatevi trasportare dalla lentezza, cambiando cosi, strada facendo, il proprio paradigma. L'essere umano non è fatto per la velocità e deve arrivare a destinazione in forma, senza il peso del fuso orario. Ridurrete lo stress, insieme all'impatto ambientale. Non male vero?

Una volta raggiunta la meta, immergetevi a fondo nel contesto scelto. Approfondite la cultura locale. Assaggiate il territorio con i suoi nuovi sapori per portarli a casa come "souvenirs". Scoprire lo sconosciuto può rivelarsi una grande sorpresa. Esplorare quello che non siamo abituati a conoscere è VIAGGIARE. 


Diventerete cosi  viaggiatori esperienziali rendendovi parte attiva, consapevoli del luogo dove vi trovate, della gente locale e delle loro usanze. La vostra vacanza diventerà cosi più profonda, e ne beneficerà anche il vostro budget. 

Infine è importante individuare luoghi, e strutture sempre orientate ad adottare i vostri stessi principi e convinzioni, con soluzioni ecosostenibili: disegnando cosi un modello per le future generazioni.

Buona vacanza consapevole a tutti !

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Camminare sul fondo del Lago di Molveno

Ad essere sinceri quando a settembre avevamo letto sui giornali dello svuotamento del Lago di Molveno non riuscivamo ad immaginare cosa avrebbe significato per noi operatori della ricettività. Tutti i cambiamenti spaventano si sa, ed po' di paura l'avevamo..."come avrebbero reagito i turisti" e "quali ripercussioni ci sarebbero state sul segmento pesca ? " erano le domande che animavano le nostre discussioni ?  Chi ci conosce sa che le nostre corsette settimanali lungo le rive del lago non mancano...e già ad inizio dicembre durante i nostri allenementi avevamo capito subito che il paesaggio in mutamento doveva essere valorizzato, fotografato! Quale momento migliore per riconvertire un evento che poteva sembrare negativo in un'opportunità ? Il web in questi giorni pullula di immagini che ritraggono il paesaggio lunare che caratterizza ora Molveno, e gruppi di curiosi che passeggiano estasiati sul fondale del lago postano le loro foto sui principa

Una Fuga dal Rumore e dalla Fretta...da Nembia a Molveno

Quando si è in cerca di pace la cosa migliore da fare è rifugiarsi nella natura per ammirare la magia del bosco, immergere i piedi nelle fresche acque dei nostri  laghi e rilassarsi ascoltando il frusciare del vento tra gli alberi. Che privilegio abitare nel Parco Naturale! Ogni volta che ne abbiamo voglia, basta preparare lo zaino e fuggire per ricaricare mente e spirito. Con le temperature calde di questi giorni e le giornate più lunghe che permettono di godere di più ore di luce, la foresta è un riparo perfetto: niente di più fresco che camminare circondati da falesie altissime e profumo inebriante di pino. Lungo i sentieri è possibile rifocillare la borraccia d’acqua grazie alle fontanelle di acqua di montagna purissima. Il nostro trekking prosegue costeggiando il Grande Lago di Molveno. Proseguendo per la "passeggiata del Lago" alla nostra destra è possibile ammirare il bacino turchese in tutta la sua magnificienza con le prime guglie delle Dolo